Schindler per il nuovo complesso "The Circle" dell'Aeroporto di Zurigo

05.11.2020

Nei pressi dell'Aeroporto di Zurigo, nasce "The Circle", un nuovo, imponente progetto architettonico, cui Schindler ha contribuito con le sue soluzioni di mobilità innovative.  


L'opera di realizzazione di "The Circle", la nuova struttura annessa all'Aeroporto di Zurigo, è iniziata nel 2015. L'ambizioso progetto ha visto, dall'avvio dei lavori fino al suo completamento, l'evoluzione del più grande cantiere edile in Svizzera. Almeno 1.200 professionisti hanno lavorato, infatti, alla costruzione del complesso architettonico, che comprende sette diverse aree adibite ad uffici, due hotel e un centro convegni, oltre a negozi e showroom. Per sostenere il peso di un progetto così vasto, è stato necessario realizzare 14.000 colonne portanti in cemento ad alta resistenza. Il risultato? Un edificio elegante ed imponente al tempo stesso, caratterizzato da una grande facciata aggettante realizzata totalmente in vetro. "The Circle" copre una superficie di 180.000 mq - compresi gli spazi dell'aeroporto e i collegamenti alla rete ferroviaria e autostradale.

Il team di progetto Schindler è stato fin dal primo giorno parte integrante dei lavori di realizzazione. La struttura vanta, infatti, la più alta densità di impianti Schindler installati in tutto il mondo. Per portare a termine questa enorme sfida, sono stati coinvolti oltre 20 specialisti e tecnici installatori. Oggi, a lavori ultimati, l'edificio conta un totale di 97 ascensori e 12 scale mobili Schindler.

"The Circle" - Aeroporto di Zurigo

Installazione complessa

I componenti necessari all'installazione degli ascensori sono stati forniti dai numerosi siti produttivi europei di Schindler. Il trasporto di un singolo impianto richiede almeno 45 diversi imballi, che sono stati movimentati con una gru all'interno di un foro di soli cinque metri di diametro fino al seminterrato, per poi essere trasferiti attraverso il complesso edilizio fino ai vani ascensore.

La parola chiave per realizzare efficacemente un progetto così ambizioso è "collaborazione": il team Schindler ha saputo prevedere in anticipo le problematiche ed agire di conseguenza. Con ritmi di lavoro così serrati, un'esecuzione organizzata del progetto è stata di cruciale importanza.

Per Schindler "The Circle" ha rappresentato molto più che una sfida logistica: è soprattutto innovazione, un progetto in cui poter tradurre la teoria in pratica. Il profilo dell'edificio non doveva superare una determinata altezza per non interferire con le operazioni di volo e i radar dell'aeroporto. Per ottimizzare lo spazio all'interno all'edificio, Schindler ha previsto un ingombro di testata ridotto su tutti gli ascensori.

Schindler R.I.S.E all'opera

Al successo del progetto ha contribuito anche l'impiego di una rivoluzionaria innovazione tecnica di Schindler: il sistema di installazione robotica per ascensori, Schindler R.I.S.E. Il robot, totalmente autonomo, contribuisce ad un'installazione sicura e precisa degli impianti, anche nei punti più difficili da raggiungere per una persona. Muovendosi all'interno del vano, Schindler R.I.S.E. fora con facilità le pareti di cemento, fissando con precisione i bulloni di ancoraggio per le guide degli ascensori. Una delle sfide più difficili è stata proprio trasportare il pesante robot all'interno dei vani degli ascensori. 

Per Schindler "The Circle" ha rappresentato un progetto soprendente sotto ogni punto di vista. Siamo orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione del cantiere più grande di tutta la Svizzera, che oggi si è trasformato con successo in un capolavoro architettonico situato in un punto nevralgico della città di Zurigo!

Dati aziendali

Denominazione sociale
Schindler S.p.A.

Uffici Direzionali
via Monza, 1
20863 - Concorezzo MB
Tel. 039 6652.1
info_mil.it@schindler.com

Sede legale
via E. Cernuschi, 1
20129 Milano MI

Partita IVA/Codice Fiscale
00842990152

Codice unico fatturazione elettronica
UCN4I0G