L’ascensore esterno più veloce d’Europa

16.07.2020

L’ascensore panoramico Hammetschwand, costruito sul fianco della montagna Bürgenstock, in Svizzera, risale al 1905 ed è il secondo ascensore più antico d’Europa. L’impianto, ancora in attività, rappresenta per Schindler una delle opere pionieristiche più straordinarie di sempre.


1905

Dalla sua apertura nel 1905, sono tanti i passeggeri da ogni parte del mondo che hanno potuto viaggiare su questo straordinario ascensore per raggiungere la cima del monte Bürgenstock, il punto panoramico più alto e spettacolare sulla città di Lucerna con una vista mozzafiato sulle ripide rocce sottostanti e sul lago. Ristrutturato nei primi anni ‘90, “l’ascensore della montagna” mantiene ancor oggi il primato di impianto esterno più veloce d’Europa.

Non un ascensore qualunque

I passeggeri dell’ascensore Hammetschwand godono di un viaggio mozzafiato all’interno della cabina panoramica costituita da tre pareti in vetro. L’ascensore è azionato da un motore gearless, che permette all’impianto di raggiungere una velocità di 3,15 metri al secondo. All’epoca dell’installazione, l’ascensore Hammetschwand era considerato il più veloce d’Europa: un primato che ha mantenuto saldamente fino ad oggi all’interno della categoria degli impianti in esterno.

Un esempio di pionierismo ed eroismo

Rapito dalla bellezza del punto panoramico Hammetschwand sulla cima del monte Bürgenstock, l’imprenditore del settore alberghiero Josef Bucher decise, nel 1903, di costruirvi un hotel investendo una cifra di 500.000 franchi svizzeri, importo notevole per l’epoca. Il progetto prevedeva un percorso lungo il fianco ombreggiato della montagna, il “Felsenweg”, ancora oggi uno degli itinerari più suggestivi d’Europa, e un punto d’accesso che fosse comodamente raggiungibile per gli ospiti – un ascensore appunto – opera d’ingegno realizzata da minatori appositamente chiamati dall’Austria. Lavorando sospesi su funi, questi coraggiosi professionisti utilizzarono la dinamite per far esplodere le pareti di roccia e ricavare così lo spazio necessario per la costruzione dell’ascensore. Il punto di partenza a valle venne costruito a 961 metri dal livello del mare, circa 500 metri di altezza sopra al lago di Lucerna, per un’altezza di corsa di 152 metri. Il viaggio dell’ascensore verso la stazione in quota, a 1114 metri, durava all’epoca 3 minuti. Oggi, per salire in cima, si impiega meno di un minuto.

L’ascensore venne costruito e installato dalla Società di Zurigo "Fa. C. Wüest & Co", che divenne poi “Wagon- und Aufzugfabrik Schlieren”, acquisita nel 1960 da Schindler. Da allora il Gruppo di Lucerna cura con orgoglio la manutenzione di quest’opera pionieristica fra le più straordinarie di sempre.

Dati aziendali

Denominazione sociale
Schindler S.p.A.

Uffici Direzionali
via Monza, 1
20863 - Concorezzo MB
Tel. 039 6652.1
info_mil.it@schindler.com

Sede legale
via E. Cernuschi, 1
20129 Milano MI

Partita IVA/Codice Fiscale
00842990152

Codice unico fatturazione elettronica
UCN4I0G