Gruppo Schindler: Risultati Finanziari al 31 marzo 2020

22.04.2020

Per il primo trimestre 2020, Schindler registra ricavi stabili in valuta locale (–0,2%), supportati dalla resilienza del business dei Servizi. In Franchi svizzeri, i ricavi di CHF 2.447 sono diminuiti del 5,2% a causa della svalutazione di numerose valute. Poiché l'impatto della pandemia da COVID-19 si è esteso a livello globale, gli ordini acquisiti nel primo trimestre 2020 sono diminuiti dell'8,4%, toccando quota 2.720 milioni di CHF (–3,2% in valuta locale). La massima priorità del Gruppo continua ad essere la sicurezza e il benessere di Collaboratori, Familiari, Clienti e Passeggeri, che utilizzano ascensori e scale mobili Schindler ogni giorno in tutto il mondo.


La pandemia da COVID-19 ha inizialmente colpito il settore edile nell’area dell’Asia-Pacifico, con effetti che si sono estesi successivamente in tutte le altre regioni del mondo. La pandemia ha portato alla chiusura temporanea degli impianti di produzione in diversi Paesi, così come alla chiusura dei cantieri. Le restrizioni di vasta portata alla libera circolazione delle persone hanno reso difficile la conclusione di contratti per nuovi progetti e l'esecuzione di lavori relativi a ordini già acquisiti. Ciò ha avuto un impatto in particolare sulle Nuove Installazioni e sulle attività di ammodernamento di impianti obsoleti. Il settore dei Servizi si è dimostrato invece robusto e ha toccato una crescita anche in questo contesto avverso.

Acquisizione e portafoglio ordini

L'acquisizione di nuovi ordini è diminuita dell'8,4% attestandosi a CHF 2.720 milioni nel primo trimestre del 2020 (anno precedente: CHF 2.968 milioni), il che corrisponde a un calo del 3,2% in valuta locale. Il volume degli ordini per i grandi progetti è rimasto solido. La regione dell’Asia-Pacifico, in particolare la Cina, è stata maggiormente colpita dalla pandemia da COVID-19. L'EMEA è stata l'unica regione in grado di crescere nell’acquisizione ordini rispetto all'anno precedente. Al 31 marzo 2020, il portafoglio ordini è diminuito dell'1,7% con CHF 8.975 milioni (anno precedente: CHF 9.128 milioni). In valuta locale, il portafoglio ordini è aumentato del 5,6%.

Ricavi

Nel primo trimestre del 2020, i ricavi hanno raggiunto CHF 2.447 milioni (anno precedente: CHF 2.582 milioni), equivalenti a una riduzione del 5,2%. Grazie alla resilienza del business dei Servizi, i ricavi in valuta locale sono stati stabili (–0,2%). Nella regione Asia-Pacifico, i ricavi sono stati inferiori rispetto all'anno precedente, mentre sono cresciuti nelle regioni delle Americhe e dell’EMEA.

Risultato operativo (EBIT)

L'utile operativo è stato significativamente influenzato dalle condizioni eccezionali ed è diminuito del 39,4%, toccando CHF 166 milioni (anno precedente: CHF 274 milioni). Si sono registrati costi di ristrutturazione pari a CHF 51 milioni (anno precedente: CHF 4 milioni) per la chiusura di una fabbrica in Spagna e a seguito di iniziative di efficienza in alcuni Paesi. Condizioni avverse per la valuta estera, così come i costi aggiuntivi per le misure di protezione legate alla pandemia da COVID-19, hanno avuto ulteriori impatti negativi sul risultato operativo. Il calo in valuta locale è stato del 34,3%. Il margine EBIT ha raggiunto il 6,8% (anno precedente: 10,6%). Prima dei costi e delle spese di ristrutturazione di BuildingMinds, l'utile operativo aveva raggiunto CHF 221 milioni (anno precedente: CHF 282 milioni) e il margine era stato del 9,0% (anno precedente: 10,9%). Il calo rispetto all'anno precedente è principalmente dovuto alla riduzione dei ricavi e dei margini risultanti dalla chiusura temporanea degli impianti di produzione e dei cantieri in diversi Paesi.

Utile netto e flusso di cassa da attività operative

L'utile netto è stato di CHF 125 milioni (anno precedente: CHF 197 milioni). Il flusso di cassa derivante dalle attività operative è stato di CHF 323 milioni (anno precedente: CHF 263 milioni, adattati per impatti una tantum di CHF 420 milioni).

COVID-19: Fondo di assistenza per i dipendenti Schindler

Schindler ha introdotto un fondo di assistenza per i propri dipendenti a supporto di singoli casi di difficoltà legati alla pandemia da COVID-19. Come contributo iniziale, l’Executive Committee e il Supervisory and Strategy Committee rinunceranno al 10% del loro stipendio fisso per sei mesi a partire da maggio 2020. Sono invitati a partecipare all’iniziativa anche altri leader Schindler senior in tutto il mondo. Ogni contributo versato sarà raddoppiato dalla Società.

Outlook 2020

La pandemia da COVID-19 ha generato un alto livello di incertezza riguardo agli sviluppi economici e alle conseguenze operative e finanziarie per il gruppo Schindler. La Società ha avviato misure per contrastare nel modo più efficace possibile gli impatti negativi di tale situazione. A seconda della gravità e della durata delle misure prese dai Governi in tutto il mondo per contenere la diffusione del COVID-19, la crescita dei ricavi dovrebbe essere contenuta tra lo 0% e il 10% in valuta locale.

Contatti Media

Miriam De Sanctis
Responsabile Comunicazione Esterna
Schindler S.p.A.
via Monza 1,
20863 Concorezzo (MB)
Tel. +39 039 6652.1
mil_comunicazione.it@schindler.com