La norma sugli ascensori garantisce sicurezza

Direttive e leggi Mobilità sicura per gestori e utenti

Prescrizioni e norme stabiliscono requisiti e condizioni in materia di sicurezza, avviamento e funzionamento di ascensori, scale e marciapiedi mobili per tutelare gli utenti e terzi. Ecco cosa occorre sapere.


Direttive e norme sugli ascensori

Le basi giuridiche in Svizzera

In Svizzera, gli ascensori, le scale mobili e i marciapiedi mobili possono essere immessi in commercio e utilizzati soltanto se soddisfano i requisiti elevati in materia di sicurezza e salute definiti nell’ordinanza sugli ascensori e nell’ordinanza sulle macchine della Confederazione. La base giuridica per tali ordinanze è data dalla Legge federale sugli ostacoli tecnici al commercio (LOTC) e dalla Legge federale sulla sicurezza dei prodotti (LSPro). 

Tali leggi regolamentano l’immissione in commercio di impianti nuovi e sostitutivi. Con l’ordinanza sugli ascensori e l’ordinanza sulle macchine sono state recepite nel diritto nazionale la direttiva europea sugli ascensori 2014/33/UE e la direttiva europea sulle macchine 2006/42/CE. 

È importante ricordare che per l’immissione in commercio di nuovi impianti occorre altresì attenersi alle prescrizioni cantonali in materia di edilizia. 


Mobilità accessibile

Mobilità accessibile ai disabili: le norme in vigore

La Legge sui disabili (LDis) trova applicazione nei casi di costruzione o rinnovo di edifici o impianti, laddove il progetto è soggetto a obbligo di autorizzazione secondo il diritto cantonale.   All’art. 3, la LDis individua tre categorie di costruzioni e impianti, per le quali devono essere soddisfatti requisiti edilizi specifici:

  • Costruzioni e impianti accessibili al pubblico
  • Immobili d’abitazione con più di otto unità abitative
  • Edifici con più di 50 posti di lavoro  

Le aree di pubblico accesso delle costruzioni e degli impianti con destinazione pubblica devono essere rese accessibili ai disabili. Per gli immobili residenziali con oltre otto unità abitative, deve essere invece garantito soprattutto l’accesso all’edificio e alle singole abitazioni su ogni piano. Tale tipo di accesso prevede anche l’obbligo di fornire su tutti i piani un ascensore a norma di legge, accessibile alle persone in sedia a rotelle. 

I dettagli relativi alla configurazione dell’accesso e alle disposizioni di esecuzione tecnica sono reperibili nella norma svizzera SN 521500 (SIA 500), nel diritto cantonale in materia di edilizia e nella norma europea SN EN 81-70.


Protezione antincendio per ascensori

Protezione antincendio: principali prescrizioni

La norma di protezione antincendio nonché le direttive antincendio e le disposizioni di controllo dell’Associazione degli istituti cantonali di assicurazione antincendio (AICAA) sono state recepite da tutti i cantoni e valgono sull’intero territorio svizzero.

  • La norma di protezione antincendio AICAA 01-15 stabilisce il quadro per la protezione antincendio edile, tecnica e organizzativa e definisce gli standard di sicurezza applicabili.
  • La direttiva antincendio AICAA 23-15 «Impianti di trasporto» specifica i requisiti antincendio per ascensori, scale mobili e marciapiedi mobili.
  • La direttiva antincendio per materiali da costruzione e parti della costruzione AICAA 13-15 disciplina e illustra la classificazione antincendio di tali materiali e parti secondo l’AICAA e definisce le classi di resistenza al fuoco secondo EN 13501 che trovano applicazione in Svizzera. 

Vorreste saperne di più?

Per una panoramica delle norme in vigore, vi invitiamo a consultare il sito dell’Associazione di imprese svizzere di ascensori (Verband Schweizerischer Aufzugsunternehmen).  Ma potete contare anche su di noi. I nostri esperti saranno lieti di informarvi direttamente e di assistervi nei vostri progetti.