Consenso relativo ai cookie

Utilizziamo cookie per garantirti la migliore esperienza possibile del nostro sito. Per conformarci alle leggi in materia, abbiamo bisogno del tuo consenso al loro utilizzo.

Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e su come riconoscerli, consulta la nostra Politica sui cookie.

09.04.2014

Presentato ufficialmente Solar Impulse 2

Dopo anni di progettazione, complesse simulazioni e test con il primo prototipo, Solar Impulse 2 è stato presentato al pubblico durante una cerimonia ufficiale il 9 aprile 2014 a Payerne (Svizzera). L'aeroplano è pronto per affrontare nel 2015 l'ultima sfida tecnologica e simbolica, quella di volare intorno al mondo senza carburante. Il velivolo ultraleggero sarà alimentato esclusivamente da pannelli solari e da batterie che, caricate durante il giorno, gli consentiranno di volare di notte.

Solar Impulse 2
Il nuovo aeroplano HB-SIB presso l'hangar di Payerne (Svizzera)

Il nuovo aeroplano

L'aereo solare monoposto ha un'apertura alare di 72 metri per un peso di soli 2.300 Kg ed è in grado di realizzare una performance aerodinamica e ottenere un'efficienza energetica maggiore di qualsiasi altro sistema al mondo, almeno fino ad oggi. Ha una cabina di pilotaggio di 3,8 m3, ogni dettaglio della quale è stato progettato perché un pilota possa vivere al suo interno per una settimana. Tuttavia, per massimizzare l'efficienza energetica, la cabina non è né pressurizzata né riscaldata – un'ulteriore sfida di resistenza per il pilota.

Per completare il giro del mondo, Solar Impulse 2 dovrà riuscire in ciò in cui nessun altro aeromobile è mai riuscito prima: volare consecutivamente senza carburante e con un solo pilota per 5 giorni e 5 notti su oceani e da un continente all’altro. Questa è la sfida per cui l'aeroplano è stato costruito.

Prossimi appuntamenti

Il tentativo di fare il primo volo ad energia solare intorno al mondo è previsto per il Marzo 2015 con partenza dall'area del Golfo. Solar Impulse volerà nell’ordine su: Mar Arabico, India, Birmania, Cina, Oceano Pacifico, Stati Uniti, Oceano Atlantico ed Europa del Sud o Nord d’Africa prima di concludere l'impresa ritornando al punto di partenza. Saranno effettuati degli atterraggi ogni pochi giorni per cambiare pilota e organizzare eventi pubblici e incontri con cittadinanze, scuole e università.

Solar Impulse 2 - André Borschberg e Bertrand Piccard
André Borschberg e Bertrand Piccard accanto al nuovo aeroplano HB-SIB presentato ufficialmente il 9 aprile 2014.

Solar Impulse e Schindler

Solar Impulse e Schindler sono accomunati dalla volontà di dare risposta alla stessa affascinante domanda: qual è la prossima evoluzione nei sistemi di trasporto delle persone e cosa ci è richiesto per andare in questa direzione? Nel marzo del 2011 Schindler ha annunciato la collaborazione con Solar Impulse, divenendo uno dei main partner del progetto. L’obiettivo comune è quello di sfruttare il potenziale delle nuove tecnologie per realizzare mobilità pulita per il presente ed il futuro. Lavorare insieme al progetto Solar Impulse porterà più vicini al raggiungimento di questo obiettivo, facilitando uno scambio scientifico di idee, di conoscenze e di risorse. Le innovazioni sviluppate mirano a rivoluzionare la struttura dei materiali, migliorandone la robustezza e riducendone il peso. Le conoscenze acquisite attraverso questa collaborazione saranno applicate a nuove tecnologie, come il “Solar elevator”, l’ascensore alimentato solo da energia solare, che il Dipartimento di “Ricerca e Sviluppo” di Schindler sta attualmente sviluppando.

Scopri di più sulla partnership tra Solar Impulse e Schindler (Schindler Group website)